Language and login selector start
lingua
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Language and login selector end

Mostra personali: Rodolfo Aricò (terminata)

15 Gennaio 2004 fino al 4 Marzo 2004
  Rodolfo Aricò
Veduta parziale dell'esposizione
A arte Studio Invernizzi Milano
 
  A arte Invernizzi

A arte Invernizzi
Via Domenico Scarlatti 12
20124 Milano
Italia (mappa della città)

Inviare E-mail
tel +39 02 29 40 28 55
www.aarteinvernizzi.it


A CURA DI: Luca Massimo Barbero

INAUGURAZIONE: giovedì 15 gennaio 2004 ore 18.30

ORARI: Da lunedì a venerdì 10-13 15-19

CATALOGO DISPONIBILE

La galleria A arte Studio Invernizzi inaugura giovedì 15 gennaio 2004 una mostra personale di Rodolfo Aricò nella quale saranno presentate opere su tela ed una serie di collages su tela e carta del 2002.

In queste opere l'interrogativo fondante del linguaggio di Aricò cammina sul crinale di una instabile definitezza, di una razionale irrequietezza. Elementi, questi, che emergono con grande forza a partire dagli anni Ottanta, quando il lavoro sulla forma compie una significativa metamorfosi. La forma assume una sostanziale irregolarità, diventa una sorta di forma della non-forma, non risolvibile entro nessun ambito chiaramente decodificabile. La forma diventa, così, spazio estremo di confine tra una ragione, che vuole esprimersi ed aspira alla chiarezza, ed una indefinitezza assoluta, quella di un originario che di per sé è pre-formale, tanto quanto è pre-soggettivo. L'originario di una organicità che precede la forma, perché precede lo stesso principio di individuazione. Aricò si è appostato proprio lì dove ci appare essere la sorgente del gesto artistico: nel luogo della germinazione della forma dall'indistinto che corrisponde, poi, anche simmetricamente al luogo in cui tutte le forme si stemperano al confine col nulla.

In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo bilingue contenente un saggio introduttivo di Luca Massimo Barbero, le riproduzioni delle opere presentate in galleria, una poesia di Carlo Invernizzi e un apparato bio-bibliografico.

Rodolfo Aricò (Milano, 1930 - 2002) viene invitato nel 1964 alla XXXII Biennale di Venezia e a partire dal 1966 avvia la sua riflessione sugli aspetti oggettuali del fare artistico.
Nel 1968 viene nuovamente invitato alla XXXIV Biennale di Venezia con una sala personale, nella quale realizza attraverso le sue opere una vera e propria situazione ambientale.
Nel 1974 viene organizzata una sua mostra antologica a Palazzo Grassi, a Venezia.
Nel 1980 presenta alla Casa del Mantegna di Mantova una mostra personale focalizzata sull'indagine delle relazioni tra architettura, pittura e mito.
Nel 1984 espone al Padiglione d'Arte Contemporanea di Milano opere storiche, insieme ad un nucleo di nuovi lavori.

Durante gli anni Novanta presenta una serie di mostre personali a Milano e nel 2003 il Palazzo Imperiale di Innsbruck presenta la mostra Im Element. Die Kraft des Kosmischen und des Irdischen im Werk von Rodolfo Aricò und Rudi Wach.

  • ArtFacts.Net- il tuo fornitore di servizi nel mondo dell'arte

    Sin dal 2001, ArtFacts.Net™ ha sviluppato un sofisticato database attraverso la collaborazione con gallerie, musei, fiere d’arte ed associazioni di galleristi nazionali ed internazionali.