Language and login selector start
lingua
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Language and login selector end

Mercato dell'Arte: Ceneri in vendita


Captain Shit and the Legend of the Black Stars © Chris Ofili/ V. Miro Gallery

Maggio 26- 2004, numerose sono le opere d'arte ridotte a poco piú che cenere dal grande incendio nel Magazzino Momart di Leyton a Londra, tra questi 50 opere di Patrick Heron, 22 lavori di Gillian Ayres e 40 opere di Adrian Heath. Si sommano a questi, opere dei giovani artisti britannici (YBAs), appartenenti alla collezione del miliardario Saatchi, tra cui 16 opere di Damien Hirst, altri di Rachel Whiteread, l'installazione The Hell dei Chapmans, la prima serie comica di Captain Shit e la famosa tenda da campeggio di Tracey EminEveryone I Have Slept With 1963 -1995. L'Inghilterra ha perso sicuramente un grande patrimonio artistico, emblematico per lo sviluppo del nuovo fenomeno conosciuto come Brit Art. Le Agenzie di Assicurazione delle Belle Arti londinesi stanno calcolando esattamente quanto dovranno sborsare per il danno causato dal Fuoco che ha distrutto lavori per milioni di sterline inglesi. Impresa impossibile quella di indovinare il danno economico in quanto il valore finanziario delle Opere d'Arte é soggetto a tale Mercato degli ultimi 20 anni. Tornando al 1988 la reputazione dei YBAs era confinata solo alla Scena artistica londinese. Il riconoscimento internazionale del giovane gruppo venne solamente con la mostra Sensation. Nello stesso anno il lavoro Untitled, Double Amber Bed di Rachel Whiteread rese £150.000. Nei 4 anni seguenti, i prezzi delle opere degi YBAs raggiunsero il picco massimo, esponendosi nelle maggiori sale d'arte contemporea in New York e in Londra. Collezionisti che investirono nei primi anni 90 nell'arte dei YBAs , fecero fortuna sei anni dopo quando i prezzi aumentarono grandiosamente; ad esempio l'opera God di Damien Hirst fu acquistata per £4000 a Londra e rivenduta nel 1998 per £ 170.000. Non é finita qui per Damien Hirst che fece il record quando il suo lavoro Something Solid beneath the Surface of all Creatures Great and Small fú venduto per $1.05 milioni all'asta do Phillips, De Pury & Luxembourg a New York il 13 Maggio 2003, dunque un nuovo risultato per lui e l'intero gruppo.
Sebbene le opere maggiori stan ancora esprimendosi bene nel mercato, i prezzi sono crollati del 18% tra il 2001 e il 2003. Testimone oculare é Tracey Emin che ha visto scivolare il prezzo delle sue opere dal 2001. Gli ultimi riscontri delle sue vendite attestano che la sua opera, non venduta Bring me The Head of Tracy Emin alla Sala d'Asta Christie's in South Kensington, fu estimata a £ 8000 mentre l'installazione Sleep fu venduta per £ 2.000 alla sala d'asta Sotheby's.
Se tutto va bene, i prezzi delle opere d'arte della collezione Saatchi, immagazzinati alla Monart, saranno valutati al tempo dell'esibizione Sensation nel 1997 dato che valutazione attuale delle opere é bassa. Poteva andargli peggio a Saatchi, fortunatamente le opere di maggiore importanza della sua collezione erano immagazzinate o esibite altrove. Secondo Marcel Duchamp, 'readymades' (concetto d'arte che si focalizza nell'idea o nelle decisioni dell'artista piuttosto che nella produzione manuale) possono essere riprodotte all'infinito. Se perso o distrutto un 'readymade' puó essere riprodotto da chiunque donando longevità all'opera d'arte.
Gira voce che Saatchi abbia intenzione di acquistare la proprietà bruciata, ormai ridotta in cenere per poi ribattezzarla 'Brit Art's ground zero'.

  • ArtFacts.Net- il tuo fornitore di servizi nel mondo dell'arte

    Sin dal 2001, ArtFacts.Net™ ha sviluppato un sofisticato database attraverso la collaborazione con gallerie, musei, fiere d’arte ed associazioni di galleristi nazionali ed internazionali.