Language and login selector start
lingua
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Language and login selector end

ARCO '06


ARCO

Il trascorso 7 febbraio, mentre alcuni collezionisti e pochi media accorrono all’inaugurazione della I edizione di ArtMadrid, altri ne approfittano, nelle ore in cui viene allestita ARCO, per andare a fare i primi acquisti. (Si tenga presente che un gran numero di musei e collezioni pubbliche hanno montato nella giornata di ieri i loro stands nello stesso padiglione delle gallerie). A tre ore scarse dall’apertura riservata ai professionisti, giá si possono incontrare numerosi punti rossi – che vanno poi moltiplicandosi con il passare delle ore -. Comincia la fiera niente meno che Thaddaeus Ropac, il quale espone una nuova scultura di Tony Cragg, alla sua prima asta. Rapidamente sono venduti anche i lavori di SEO e Bisky nello spazio del tedesco Michael Schultz, cosí come quelli delle artiste Alicia Martín, Rosa Brun e la giovanissima Ruth Gómez nello stand di Oliva Arauna, mentre per parlare con le galleriste madrilene Helga de Alvear e Juana de Aizpuru pare sia necessario prendere il numero e mettersi in fila.



Fúcares - work by Candida Höfer

Quasi 300 gallerie internazionali, riunendo un totale di 3.000 artisti da tutti i continenti, hanno inaugurato ieri la 25° edizione di ARCO. Sebbene l’ingresso fosse riservato solo ai professionisti, i corridoi erano sorprendentemente affollati, creando un ambiente quasi festivo; unito all’abituale presenza di collezionisti spagnoli e portoghesi, era infatti presente un numero considerevole di tedeschi, austriaci, francesi e qualche nordamericano. Tuttavia, i numerosi collezionisti spagnoli, tra i quali non è mancato Manolo Escobar, piú di tutti hanno rallegrato i galleristi intervenuti. «Ogni volta comprano molto e sono sempre preparati», mi dice il direttore di Joan Prats. «E ció che é ancora piú importante, é che dimostrano un considerevole interesse per gli artisti internazionali», concordano Cristina Guerra ed il direttore di Haunch of Venison.



Michael Schultz - works by SEO and N. Bisky

Se non si considera l’isteria dei collezionisti ancora vivida dalle ultime edizioni di Art Basel e dalla succursale di Miami, la qualitá dell’opera presentata e le vendite derivate all’apertura di ARCO stabiliscono il gran successo di questa 25° edizione della fiera.
„Oltre ad interessanti artisti spagnoli, si ha una grande selezione internazionale“, commenta il tedesco Michael Schulz.
„Giorno dopo giorno, nonostante sembri impossibile, ogni edizione supera in livello la precedente.“ (Joan Prats).
„Assolutamente fantastica“ conclude Yvon Lambert.

Testo: Raúl Martínez Fernández
Traduzione: Beatrice Dematte'

www.arco.ifema.es

  • ArtFacts.Net- il tuo fornitore di servizi nel mondo dell'arte

    Sin dal 2001, ArtFacts.Net™ ha sviluppato un sofisticato database attraverso la collaborazione con gallerie, musei, fiere d’arte ed associazioni di galleristi nazionali ed internazionali.