Language and login selector start
lingua
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Language and login selector end

Mostra collettive: 50th International Art Exhibition Venice Biennale / Biennale di Venezia (terminata)

14 Maggio 2003 fino al 2 Novembre 2003
  50th International Art Exhibition Venice Biennale / Biennale di Venezia
Sandi Hilal /Alessandro Petti, Stateless Nation, 2003, tabellone per le affissioni, media misti
 
www.labiennale.org/it/arte/ La Biennale di Venezia

La Biennale di Venezia
Castello 2126, Campo della Tana
30122 Venezia
Italia (mappa della città)

Inviare E-mail
tel +39 041 5218711
www.labiennale.org/it/arte/


(50th International Art Exhibition)

"Sogni e conflitti" di Francesco Bonami

La fine del XX secolo
Alla 49ma Biennale Harald Szeemann presentava simbolicamente il lavoro di Beuys "la fine del XX secolo", con questa opera il ciclo delle grandi mostre iniziate negli anni Sessanta poteva considerarsi concluso. La visione unica, onnipresente del curatore prende atto di una trasformazione e dell' infinita frammentazione nel campo visivo e dell'arte contemporanea.
Una realtà realmente o forzatamente "globale" non può essere più ricondotta alla prospettiva centrale del curatore/autore che ha segnato il metodo delle grandi mostre degli ultimi trenta anni.
La 50. Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia parte da questa considerazione e riflette su come l'idea di "grande mostra" possa realmente proporre la diversità in atto nell'arte contemporanea, attraverso la molteplicità dei linguaggi e la innegabile autonomia di nuovi contesti, geografici, politici e culturali.
La domanda sulla possibilità del curatore di abbracciare più di duecento artisti con un solo sguardo e tradurlo in un esperienza chiara per lo spettatore conduce alla struttura di "Sogni e Conflitti; la dittatura dello spettatore". La Biennale di arti visive si trasforma in un grande corpo al cui interno si manifestano le anime diverse ed autonome dell'arte contemporanea. Oltre alle tre mostre curate da Francesco Bonami (Ritardi e Rivoluzioni, Clandestini, Pittura/Painting. Da Rauschenberg a Muratami, 1964-2003) i Giardini della Biennale e l'Arsenale offriranno allo spettatore otto prospettive sul mondo dell'arte contemporanea (Slittamenti, Sistemi individuali, Zona d'Urgenza, La struttura della sopravvivenza, Rappresentazioni arabe contemporanee, Il Quotidiano Alterato, Stazione Utopia, La Zona), otto strade di ricerca che lo spettatore potrà percorrere in modo autonomo , concentrando la propria attenzione sulle singole sezioni, non più divorato dalla mostra/mostro ma ritrovando un'esperienza a dimensione umana.
Una Biennale d'arte concepita come una mostra polifonica dove un gruppo di voci e pensieri parlano nello stesso contesto attraverso la propria identità.

  • ArtFacts.Net- il tuo fornitore di servizi nel mondo dell'arte

    Sin dal 2001, ArtFacts.Net™ ha sviluppato un sofisticato database attraverso la collaborazione con gallerie, musei, fiere d’arte ed associazioni di galleristi nazionali ed internazionali.