Language and login selector start
lingua
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Language and login selector end

Mostra personali: Carlo Ciussi. Gli alfabeti dell段nconoscibile (terminata)

12 Marzo 2013 fino al 2 Maggio 2013
  Carlo Ciussi. Gli alfabeti dell段nconoscibile
 
  A arte Invernizzi

A arte Invernizzi
Via Domenico Scarlatti 12
20124 Milano
Italia (mappa della città)

Inviare E-mail
tel +39 02 29 40 28 55
www.aarteinvernizzi.it


La galleria A arte Studio Invernizzi inaugura marted 12 marzo 2013 alle ore 18.30 una mostra personale di Carlo Ciussi.
Dopo la mostra antologica tenutasi presso i Musei Civici di Udine, realizzata nel 2011 in occasione dell誕pertura dei nuovi spazi espositivi della Galleria d但rte Moderna di Udine 舛asa Cavazzini e l弾sposizione svoltasi nello stesso anno alla Fondazione Abbazia di Rosazzo, che presentava opere appartenenti all置ltimo decennio di attivit dell誕rtista, a un anno dalla scomparsa, in questa occasione verranno esposti, al piano superiore della galleria, i lavori che Carlo Ciussi aveva realizzato nel corso del 2011 appositamente per la mostra in programma per settembre 2012 mentre nella seconda sala opere rappresentative degli anni sessanta che, attraverso la ripetizione di moduli geometrici quadrati e rettangolari, ritmano lo spazio della superficie.
Nelle sale del piano inferiore saranno invece presentate opere tridimensionali della met degli anni Novanta, le cui superfici, attraversate da una pluralit di linee che si intrecciano e si sovrappongono, si aprono e interagiscono con lo spazio architettonico della galleria.

鏑a sua opera - come scrive Massimo Don - ha questo di caratteristico: che ti impone, ogni volta che torni sulle sue specifiche manifestazioni, di ricominciare da capo. Di metterti cio alla pari con la sua straordinaria potenza sorgiva. Ch, questo ha sempre cercato di fare Carlo Ciussi: disegnare il punto zero del mondo. Approssimandosi il pi possibile a quell段nizio che non consente pi alcun riferimento, alcuna tradizione da cui ripartire, e dunque nessun modello da imitare e neppure da oltrepassare, e tanto meno da cancellare.
(...) si tratta di un alfabeto originario; da impostare, regolare e costruire per un mondo a venire, di cui nulla pu essere ancora noto. Si tratta di intonare un canto davvero nuovo, che nessuno pu aver ancora accordato e neppure eseguito.
Si tratta di allestire un sistema di segni non ancora organizzati; di volteggiare senza rete di tentare, insomma, l段mpossibile. E imparare una lingua sconosciuta che non potremo mai imparare, peraltro, proprio in quanto sconosciuta. Una lingua che l誕rtista pu cercare al massimo di ritmare, facendola appena presagire... s da renderla se non altro 訴mmaginabile. Trattandosi della lingua di quel che non sappiamo e mai sapremo.

In occasione della mostra verr pubblicato un catalogo bilingue con la riproduzione delle opere esposte, un saggio introduttivo di Massimo Don, una poesia di Carlo Invernizzi e un aggiornato apparato bio-bibliografico.

  • ArtFacts.Net- il tuo fornitore di servizi nel mondo dell'arte

    Sin dal 2001, ArtFacts.Net™ ha sviluppato un sofisticato database attraverso la collaborazione con gallerie, musei, fiere d誕rte ed associazioni di galleristi nazionali ed internazionali.