Language and login selector start
lingua
Deutsch
English
Español
Français
Italiano
Language and login selector end

Mostra collettive: Corpi Estranei (terminata)

16 Settembre 2010 fino al 25 Settembre 2010
  Corpi Estranei
 
www.spazioannabreda.com Spazio Anna Breda

Spazio Anna Breda
Via S. Francesco 35
35121 Padova
Italia (mappa della città)

Inviare E-mail
tel +39 (0)49 8774401
www.spazioannabreda.com


"CORPI ESTRANEI" è parte di Transitions Piattaforme del Contemporaneo, Bastione Alicorno.
Dal 17 al 19 Settembre 2010, Padova

La mostra collettiva "CORPI ESTRANEI" vuole presentare i lavori di sei giovani artisti italiani che operano con mezzi grafici e fotografici nel campo dell'arte visiva e performativa.

Il tema della mostra affronta il concetto di corpo, nelle sue diverse e innumerevoli accezioni, attraverso proposizioni artistiche che ne praticano i margini del significato, sia esso il corpo della politica, il corpo della donna, il corpo della visione, il corpo performativo o il corpo della natura.

Nella strategia concettuale di concepire il corpo come ricettacolo di apparizioni soggettive, la molteplicità dei suoi elementi costitutivi è istituita per definizione anche da ciò che gli è estraneo. Un corpo estraneo non diviene tale in relazione ad una semplice giustapposizione con ciò che gli è contrapposto o in contrasto. Un corpo non è estraneo quindi a qualcosa, ma è estraneo in sé, cioè si muove all'interno di uno schema di contraddizioni. Si potrebbe affermare che un corpo è estraneo per definizione nel momento in cui subordina la propria singolarità alla molteplicità della trasformazione e si espone alle conseguenze e alle implicazioni del suo apparire, anche, ma non solo, come immagine.

Le opere in mostra non concedono allo spettatore rappresentazioni di ciò che un corpo estraneo è, fa, provoca, esibisce, nasconde, concede, distrugge, afferma o nega. I lavori di Cosentino, Magnaguagno, Rugo, Salinitro, Tommasini/D'Ippolito declinano, ognuno all'interno di un proprio metodo di ricerca e senza forzature od accostamenti compositivi, la possibilità molteplice del divenire corpo estraneo. O di riconoscerlo come tale nel momento in cui si affaccia e appare sull'abisso della visione.

ANNALISA COSENTINO

Nata e cresciuta in Italia, Annalisa sviluppa la sua profonda passione per la fotografia durante gli studi di Cinema a Roma.
Nel 2005 subito dopo la laurea si trasferisce a Londra.
Nel 2007 Annalisa intraprende un BA in fotografia alla East London University dove si laurea nel 2010. Attualmente Annalisa risiede a Londra, lavora come fotografa di scena per film indipendenti tra Inghilterra e Italia; collabora inoltre con gruppi musicali documentando sessioni live.
I suoi progetti personali sono maggiormente orientati verso una fotografia prettamente concettuale.

ELISA D'IPPOLITO

Dopo un Master all'Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma, inizia a produrre lavori in cui la fotografia si trasforma in mezzo d'indagine dei quotidiani spostamenti, archiviazione degli itinerari piu' intimi e costruzione di personali geografie. Al momento lavora e collabora con la galleria ST di Roma.

GIULIA MAGNAGUAGNO

Giulia Magnaguagno si laurea a Milano presso la YULM in Traduttori e Interpreti. Persona molto solare, innamorata della vita, del viaggiare e del conoscere al meglio ciò che la circonda.
La fotografia è sempre stata la sua passione e il suo punto di riferimento. Parte per Madrid e frequenta una tra le Accademie di fotografia più importanti di Spagna.
Quest'esperienza è fondamentale per lo sviluppo sia personale che artistico di Giulia. Ha modo di conoscere a fondo un'altra cultura, un altro stile di vita ed un altro modo di vedere la quotidianità di cui "coglie l'attimo"nello scatto fotografico.
Torna in Italia per frequentare l'ultimo anno della scuola di cinema ACT Multimedia presso gli Studi di Cinecittà - Roma, sezione Direzione della Fotografia. Attualmente è impegnata nella realizzazione di cortometraggi e progetti artistici. Ha lavorato come Assistente alla Regia del film di Pupi Avati che è uscito nelle sale in Primavera 2009.

DANIELE RUGO

Dopo gli studi di filosofia, letteratura e drammaturgia in Italia (Masterclass al Piccolo Teatro di Milano), si trasferisce a Londra, dove studia arti digitali (Master), filosofia e cinema (PhD Goldsmiths, University of London). Tra il 2003 e il 2009 i suoi video sono stati presentati a Venezia (in collaborazione con la Biennale d'arte Contemporanea), New York, Londra, Melbourne, Istanbul, Valencia, Bologna e Tangeri.
Il suo ultimo cortometraggio, 'As if Alive' sta girando tra vari festivals. Insieme a Roberto Cavallini dirige il progetto itinerante 'Leaving Room' sulle migrazioni.
Nel 2006 fondo InC - Research Group in Continental Philosophy, con sede alla University of London. Dopo un anno passato negli Stati Uniti, dove ha insegnato cinema italiano al Dartmouth College, New Hampshire, ora vive e lavora a Londra (UK).

GIORGIA SALINITRO

Giorgia vive e lavora a Padova. Dopo gli studi in campo storico artistico si concentra sulle arti visive e sulla fotografia, inizialmente utilizzando mezzi analogici proseguendo poi verso le tecniche digitali. Inizia a collaborare con grumoR in occasione della preparazione dello spettacolo "NOIA sui suoi lussi" messo in opera al teatro delle Maddalene di Padova nel 2006, realizzando fotografie di backstage e di scena, partecipando poi alla realizzazione del dvd dello spettacolo.
Nel marzo 2010 porta a compimento il progetto "Jordan Tour" realizzando un libro reportage che racconta il suo viaggio in Giordania nel 2009. E' in elaborazione un format di presentazione del progetto che verrà presentato nei prossimi mesi. Dal 2004 Lavora come assistente fotografa ed "artigiana del fotoritocco" a Padova e dintorni. Ha collaborato e collabora con diverse realta? teatrali e performative, giovani artisti, nuovi brand e realta? istituzionali e museali con l?intento costante di raccogliere frammenti e raccontare momenti, prodotti, realta? sceniche, volti, suoni.

CARLA ESPERENZA TOMMASINI

Carla Esperanza Tommasini dopo la laurea al DAMS di Bologna in studi teatrali ed un Master in Performance Making alla Brunel University, Londra, inizia a sviluppare il proprio percorso artistico combinando una varieta' di esperienze, interessi e collaborazioni che si muovono fra il teatro contemporaneo, la performance e l'arte visiva. Carla Esperanza esplora le nozioni di desiderio e identificazione; il corpo e la sua rappresentazione e le dinamiche di produzione artistica. E' interessata alla performance come luogo di azioni simboliche, considerando il corpo come un luogo di costante mutamento. La sua pratica artistica collaborativa e' orientata ad un costante percorso di ricerca. E' parte dell'organizzazione Reloading Images, dove lavora come curatrice, artista e project manager. E' inoltre Artista Associata di Pacitti Company e SPILL Festival (Londra).

  • ArtFacts.Net- il tuo fornitore di servizi nel mondo dell'arte

    Sin dal 2001, ArtFacts.Net™ ha sviluppato un sofisticato database attraverso la collaborazione con gallerie, musei, fiere d’arte ed associazioni di galleristi nazionali ed internazionali.